Azienda Vitivinicola Tenuta Muscazega

Una Vigna sognata e realizzata nel paesaggio incontaminato dei Colli del Monte Limbara che si staglia all’orizzonte ingentilito dalle varie sfumature color pastello, rosa, violetto, grigio che assumono le sue aguzze rocce di granito con il variare della luce…

Luci ed ombre… sughere contorte sembrano inseguirsi tra pascoli e campi di fieno, macchie di olivastri centenari incurvati dal Maestrale, geometrie di muri a secco interrotti da cespugli di corbezzoli, more, agrifogli, fichi… profumi di macchia, mirto, ginepro… sotto un pero selvatico un cavallo pascola in compagnia di un asino… fiori di cardo blu… in cielo, lontano, un falco plana in picchiata…

Qui circondata da questa meravigliosa natura si trova la storica Azienda Vitivinicola Tenuta Muscazega situata nel cuore della Gallura, nord-est della Sardegna, tra i Comuni di Luras, Nuchis e Tempio Pausania. La Tenuta si estende su circa quaranta ettari a circa 500 metri sul livello del mare; è circondata dai ruscelli Minnisio e San Paolo superato da un suggestivo ponticello di epoca romana “Ponte Nughes”!

Il nome sardo “muscazega” (che sta per “mosca cieca”) dà ora il nome al vino Nebbiolo I.G.T. che vi viene prodotto in purezza ed anche al suo Vermentino D.O.C.G.

L’antica struttura risale ai primi dell’ottocento e nel 2006 la proprietaria l’ha trasformata in Azienda Vitivinicola, omaggio a questa terra granitica dove i vitigni del Nebbiolo I.G.T., importato dal Piemonte circa 200 anni fà, hanno trovato il terreno propizio ad esaltare tutte le loro proprietà. Terra d’elezione anche per il Vermentino D.O.C.G. universalmente riconosciuto per le sue caratteristiche come il vino bianco più puro ed originale della Sardegna.

L’azienda Vitivinicola Muscazega è Associata al Movimento Turismo del Vino.

chi siamo

Un sogno Diventato Realtà

Il legame che esiste tra la terra e il vino di Muscazega traspare nelle stesse evocative parole di Laura Carmina, proprietaria della tenuta e titolare dell’azienda vitivinicola:
“Il mio amore per la Gallura nasce da quando in gioventù, innamorata di mio marito sardo, sono venuta a conoscere la sua terra. Questa terra che travolge per la bellezza della sua natura selvaggia ed incontaminata.
Che incanta per la diversità dei suoi paesaggi. Le coste sorprendenti, frastagliate e di sabbia finissima. Il fascino delle rocce di granito modellate dal maestrale. Il vento che soffia tra i capelli e tra i boschi di sughere, che fa danzare ed incurvare i giovani olivastri e i rami di ginepro.

Che arriva fino alla Gallura dell’interno, dove tutto: colori, profumi, paesaggi, mi hanno talmente affascinata e rapita.
Così che, 15 anni fa quando ho acquisito la proprietà della Tenuta Muscazega, il grande stazzo di famiglia, ho deciso di realizzare il mio sogno di sempre: piantare un vigna di nebbiolo, insieme al vermentino docg di Gallura, e fare di “Muscazega” una vera Azienda Vitivinicola.
La passione che una volta avevo per la pittura ed i viaggi è ora rivolta solo a produrre i vini tipici della Gallura: il nebbiolo ed il vermentino.
Una vigna sognata, una vigna realizzata

Parlano di Noi

"La Tenuta Muscazega di Laura Carmina entra in guida con due Nebbiolo di fine fattura. Muscazega (mosca cieca in gallurese) è il nome della località in cui nasce la cantina, nel cuore della Igt Colli di Limbara dove si esaltano le caratteristiche fruttate e aromatiche del difficile vitigno nebbiolo. La sua maturazione lenta trova conforto nelle condizioni pedoclimatiche di questi colli granitici. Il Nebbiolo profuma d’intenso succo di ciliegia ed è piacevolissimo. Similmente il Nebbiolo Lunas ch, rubino elegante, aggiunge alla marasca ribes nero e nespola con fine spezzatura. Una raffinata nota minerale accompagna al sorso, dove i tannino sono definiti ed integrati al frutto. Chiude in allungo."

Vini Buoni d'Italia

Muscazega, Vermentino di Gallura: giallo paglierino, riflessi verdognoli, naso pulito e fresco. Agrumi intensi, erbe aromatiche, melissa, fiori bianchi, buona complessità. Palato molto potente, molta frutta, ancora note agrumate, anche melone melata e una piacevole fresca acidità e sapidità. Complessità molto buona, finale lungo,

vvwine.ch

Il Lunas di Laura Carmina rivela un bel colore granato con ricordi rubini, ha profumi intensi di frutti di bosco, di mirto, amarena e macchia mediterranea, non senza qualche pregevole effluvio speziato donato dal piccolo legno con eccellente misura, a cui seguono evidenti venature minerali. Se già l’impatto odoroso non lascia dubbi sull’humus che il nebbiolo ha acquisito su questi terreni granitici, le sensazioni gustative confermano una timbrica tutta isolana: la vena acida e il tannino rigoroso incontrano un corpo strutturato e ricco di note fruttate e speziate, con rintocchi pepati e di ginepro, e un fondo quasi salino accompagna un finale che non intende accomiatarsi, persistente e profondo.

www.lavinium.it

Abbiamo assaggiato un vino bianco lo scorso anno; ci si è aperto un sorriso apprendendo il nome della Tenuta che lo produceva. Tenuta Muscazega. Socchiudendo gli occhi, ci siamo concentrati sul profumo, sorprendente. Rimandava al miele caldo, senza nulla di stucchevole, poi al ginepro, al cedro, al latte di fico. E poi il sapore, intenso eppure minuzioso, con un che di salmastro in fondo. Ne avremmo finita una bottiglia su due piedi.

"Vini da scoprire - La riscossa dei vini leggeri" Castagno, Gravina, Rizzari.

Quando si parla di rossi sardi, vengono sempre citati Cannonau, Carignano, Bovale, e ci può stare. Se si nomina il Nebbiolo, la prima risposta è: "Eh, ma è diverso da quello piemontese, non è la stessa cosa". E allora? Posto che si tratta, ovviamente, di un diverso clone e anche di un territorio (la Gallura) del tutto differente, vogliamo parlare del vino? L'azienda Muscazega, creatura di Laura Carmina con sede a Luras, produce queste due interessanti versioni di Nebbiolo Colli del Limbara IGT: il Disizu, affinato in acciaio, e il Lunas, elevato in barrique. Ho avuto modo di degustare, di entrambi, l'annata 2015. Il Disizu sfoggia una bella veste color rubino carico, un olfatto caratterizzato da frutti rossi fragranti e speziatura piccante e, al gusto, affascina con la sua decisa bevibilità. Il Lunas è sicuramente di un livello superiore: colore tendente al granato, bouquet opulento ed elegante (frutta in confettura, macchia mediterranea e speziatura dolce) che conduce ad un assaggio appagante, persistente e di grande finezza. Ideali per un menù "di terra": il Disizu con un primo al ragù di carne, il Lunas con arrosti o basati. Per gli Antipasti, volendo, c'è l'opzione del Vermentino Nughes, sempre targato Muscazega.

Giorgio Demuru

Tenuta Muscazega su magazine, guide e media

Vini Buoni d'Italia 2021

 “Vinibuoni d’Italia” 2021 ha inserito il nostro Nughes 2019 nella sezione “Vini da non perdere”.

Vini Buoni d'Italia 2020

Nel 2020 il nostro Lunas  ha raggiunto la valutazione massima di 4 stelle nella guida “Vinibuoni d’Italia” 2020.

Vini Buoni d'Italia 2019

Confermata la presenza della Cantina Muscazega nella guida “Vinibuoni d’Italia” 2019

 

Premio Binu 2019

Coferita la medaglia di bronzo a “Binu 2019” a Lunas 2015.

Bibenda 2017

I nostri vini su “Bibenda 2017”.

LaVINIum

La recensione di Muscazega su LaVINIum, sito specializzato nel mondo vitivinicolo.

La Nuova Sardegna

Articolo del quotidiano la Nuova Sardegna.

Le Donne del Vino

Laura Carmina fa parte dell’associazione delle donne del vino, e partecipa alle varia iniziative sociali.

L'Unione Sarda

Articolo del quotidiano regionale su Muscazega.

L'Unione Sarda

Il Nebiolo in Sardegna.